Applicazioni

L’utilizzo dell’ozono come sanificante e disinfettante si applica a molteplici realtà, dagli ambienti casalinghi alle grandi aziende.

Decontaminazione Ambientale

L’ozono è l’unico sistema che può garantire una sanificazione totale certificata degli ambienti, grazie al monitoraggio dell’emisssione del gas.

La qualità dell’aria che respiriamo tutti i giorni viene contaminata da diverse sostanze. Quando esse provengono dall’esterno si parla di inquinamento atmosferico, ma spesso è molto pericoloso anche quello prodotto internamente alle nostre abitazioni, ai nostri luoghi di lavoro; in questo caso si parla di inquinamento indoor ed è più grave di quello che si pensa.

Ogni giorno, un essere umano respira 11.000 litri d’aria.

I numerosi studi effettuati dall’OMS (Organismo Mondiale della Sanità) hanno evidenziato un gran numero di agenti inquinanti nelle nostre abitazioni: primo fa tutti il fumo da tabacco (ETS), ma anche composti organici volati (COV) e diversi composti chimici cancerogeni, come benzene e formaldeide. Quest’ultima è stata classificata dall’IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) come pericolosa e potenzialmente cancerogena. Il formaldeide viene prodotto dalla combustione (fornelli, caldaie, fumo di tabacco) ed emanato da alcuni materiali comunemente presenti nelle nostre abitazioni così come sui luoghi di lavoro: compensati, truciolati, stoffe, materiali utilizzati per gli arredi, etc.

Nel fumo di sigaretta, invece, sono presenti oltre 4.000 sostanze tossiche, fra le quali formaldeide e benzene, noto cancerogeno. Inoltre, trattandosi di composti volatili, sono in grado di impregnare buona parte dei materiali presenti nelle nostre case, ma anche la pelle umana.

Nelle nostre case e nei luoghi di lavoro sono presenti un numero elevato di agenti inquinanti dannosi per la salute.

Negli ambienti chiusi è di importanza rilevante anche l’inquinamento causato dalla presenza di persone. La quantità di vapore acqueo che ognuno di noi produce durante l’espirazione, oltre alla dispersione di squame della pelle, di forfora, peli e capelli, è ricca di sostanze dannose e pericolosa per la salute umana. Secondo l’OMS, l’inquinamento indoor è responsabile di circa 12 milioni di decessi l’anno e oltre 200 milioni di malati.

L’inquinamento indoor, secondo l’OMS, è responsabile di 1,4 milioni di morti ogni anno nella sola Europa.

L’ozono, se correttamente utilizzato, bonifica totalmente l’ambiente grazie alla profonda penetrazione dei materiali ed elimina, per ossidazione, anche tutti gli allergeni come pollini e feci di acaro.

Il confronto tra ozono e altri agenti ossidanti

Abbiamo capito che l’ozono effettua la azione sanificante a causa di una reazione chimica: l’ossidazione. In questa tabella è possibile confrontare il potenziale di ossidazione di diversi agenti ossidanti comunemente utilizzati per sanificare gli ambienti, le superfici e gli alimenti. 

(fonte Ministero della Salute – CNSA 27 Ottobre 2010)

Regolare e monitorare l’emissione di ozono durante una sanificazione è di fondamentale importanza al fine di assicurarsi che le molecole dannose vengano rese inoffensive in modo veloce ed efficiente.

Solo monitorando l’emissione di ozono è possibile ottenere una

SANIFICAZIONE CERTIFICATA