COVID-19

La pandemia che ha letteralmente invaso il mondo all’alba del 2020

Cosa sono i Coronavirus

In termini biologici, la famiglia dei Coronavirus (Cov) è composta da virus che attaccano il sistema respiratorio degli animali e talvolta dell’essere umano. I sintomi possono essere da lievi a gravi, causando in alcuni casi il decesso del paziente infetto. Ad oggi sono noti 7 ceppi diversi, identificati dalla prima metà degli anni 60 fino all’ultimo, nel 2019.

I più conosciuti e temuti sono stati la MERS (Sindrome Respiratoria Orientale) e la SARS (Sindrome Respiratoria Acuta Grave). In ultimo si è aggiunto il SARS-CoV-2 che ha causato il COVID-19 e la conseguente pandemia e che la stampa ha erroneamente etichettato “Corona Virus”.

 

SARS-CoV

La Sindrome Acuta Respiratoria Grave da Coronavirus è stata registrata la prima volta in Cina nel novembre del 2002. L’epidemia mondiale che ha causato conta circa 8.000 e 774 decessi. Dal 2004 ad oggi non sono più stati rilevati casi.

MERS-CoV

La Sindrome Respiratoria Meridionale da Coronavirus è stata registrata per la prima volta in Arabia Saudita nel 2012. Da allora l’infezione ha colpito  in oltre 25 paesi del mondo, anche se tutti i casi sono stati collegati a Paesi interni o nelle vicinanze della penisola arabica.

SARS-CoV-2

Inizialmente chiamato 2019-nCoV, è stato menzionato dall’OMS il 9 gennaio 2020 dopo che le autorità cinesi affermarono di aver individuano un nuovo ceppo di Coronavirus. Il primo focolaio è stato registrato il 31.12.2019 nella città di Whuan, nella Cina centrale.

Per quanto tempo rimane contagioso il Coronavirus sui diversi materiali?

OZONO VS CORONAVIRUS

L’utilizzo di OZONO per combattere i virus SARS-CoV e MERS-CoV si è rivelato il miglior metodo conosciuto in quanto distrugge i virus per ossidazione, ed è plausibile che sia anche efficace contro la COVID-19 (SARS-CoV-2).